Sono un cinghiale incazzato, acqua e fuoco, un bambino all’acquario visto dallo squalo, una storia allegra con un finale aperto, un bosco in pieno centro, un filosofo operaio.
Clicca il titolo per leggere tutto il post

Sembra un mercoledì sera come tanti da due anni a questa parte, ma stasera c’è un odore diverso nell’aria, un odore di casa. La voglia di tornare in terra madre gioca brutti scherzi dunque è l’ora di far qualcosa.
Esiste il teletrasporto? Non ancora, ma esiste la musica che riesce a unire un insieme di magie sconosciute che possono riportare “ricordi che avevi coperto di sabbia”.
Clicca il titolo per leggere tutto il post.

Il punto “fine”. Arriva per tutti, tutti attraversano questo vortice di emozioni. L’alba è già arrivata, un nuovo prato davanti, un nuovo ponte da attraversare. Una polaroid conserva le immagini più belle, un altra è già pronta per quello che verrà dopo. Non voltarti mai indietro. Grazie.

Siamo puntini che, ogni giorno, mandano avanti la baracca del nostro pianeta.
Però, dopo aver visto un ambiente completamente diverso dal mio, penso che puntini di diverso colore possano convivere, possano portare avanti l’idea utopica di un sistema multi-agente collaborativo.
Clicca il titolo per leggere tutto il post.

Spesso mi ritrovo a riflettere sulle differenze tra le persone, tra i popoli. Diverse nazioni con pregi e difetti. E’ un pò quello che cercavo in questa esperienza: conoscere. Conoscere il più possibile.
Clicca il titolo per leggere tutto il post.

“Hi, nice to meet you!”.

Da buon Cristoforo Colombo (o Cristoforo u figghjju i Cicciu u ‘mericanu per gli amici) il mio viaggio è iniziato alla scoperta di nuovi mondi.
L’esperienza che con molta probabilità ricorderò per sempre.
Clicca il titolo per leggere tutto il post.